Bagni termali a Salsomaggiore Terme

bagni termali salsomaggiore

Andiamo a fare un bagno a Salsomaggiore Terme? Ma non è sul mare, replicherete voi. Giusto, ma il bagno di cui parliamo è un bagno termale, diverso da un tuffo in mare ma con notevoli proprietà terapeutiche. Per essere ancora più precisi parliamo balneoterapia salsobromoiodica che è indicata in tutti i processi infiammatori cronici riguardanti l’apparato osteoarticolare, ginecologico e del circolo periferico. Le proprietà delle acque termali agiscono con un’azione di tipo antinfiammatorio e intervengono su alcuni parametri del metabolismo del calcio, favorendo il rallentamento del processo degenerativo della cartilagine articolare.

I bagni termali sono indicati nelle forme artrosiche, anche con osteoporosi, è consigliato nei bambini “linfatici”, nella sterilità femminile e negli squilibri neurovegetativi..

A Salsomaggiore il bagno termale viene effettuato in vasche di porcellana (o vetroresina) atte a mantenere il calore, con una capienza di circa 250 litri. L’acqua termale viene usata a concentrazioni progressive partendo da 3-4 gradi Baumé fino a 10. La temperatura è di circa 37 gradi centigradi  e la durata di ogni bagno varia dai 15 ai 20 minuti.

I bagni termali si possono fare anche con l’Acqua Madre, che è una esclusiva di Salsomaggiore Terme. Con Acqua Madre (AM) si intende una concentrazione dell’acqua salsobromoiodica, effettuata per ridurre la presenza del cloruro di sodio e consentire un suo più appropriato utilizzo nelle cure inalatorie, nelle irrigazioni e aerosol vaginali

I bagni termali può essere associato all’idromassaggio: in questo caso agli effetti benefici si aggiunge il miglioramento della circolazione sanguigna. Nelle vasche è installato un apparecchio che produce un flusso continuo, di acqua salsoiodica a pressione e a direzione regolabili. È molto utile nei casi di disturbi del circolo periferico, nei postumi di fratture e soprattutto nei flebopatici.

Un’altra variante è il bagno con l’ozono. Nella solita vasca del bagno salsobromoiodico è collegato un apparecchio che eroga l’ozono. Questo tipo di bagno favorisce una migliore ossigenazione dei tessuti e il metabolismo cellulare. è quindi particolarmente indicato nelle vasculopatie periferiche, dismetabolismi e flebopatie croniche.

I bagni termali possono essere uniti ai fanghi termali: la terapia accentua i benefici analgesici e antinfiammatori dell’acqua salsobromoiodica; viene rafforzata l’efficacia riabilitativo, ripristinando e migliorando la funzione motoria.

 

 

Richiedi Informazioni

* Campo obbligatorio
Letto e accetto informativa privacy

Richiedi Informazioni

* Campo obbligatorio
Letto e accetto informativa privacy
Vacanze in Famiglia
Vacanze in Famiglia
Una località ricca di verde, quieta, lontana dallo smog e dal caos delle grandi città, dove poter passeggiare serenamente con i propri figli, per una vacanza di riscoperta, con gli occhi incantati che solo i bambini ci sanno mostrare…
Leggi tutto